Archivio per aprile, 2010

After Ventus

Posted in Senza categoria on 26 aprile 2010 by stesis83
 
 
 
Se chiudo gli occhi  non è più l’inverno,
se chiudo gli occhi è il sogno,
dove il vento è la parola,
la clessidra è il tempo.
 
Se vedessi da altri occhi,
ogni evento sarebbe niente,
il grigio-verde, una bilia tra mille,
che rotola lenta.
 
La maschera ed il firmamento,
quante stelle in questo cielo di carta?
una processione di ombre,
sfiorano appena.
 
Non le sento più.
 
Se accendo la candela d’oppio,
tutt’intorno le mura fresche,
il soffitto sembra un pavimento pallido,
il letto, una prigione di seta.
 
Il corpo è lì,
avvolto,
caldo,
appagato.
 
Il corpo è lì,
liscio,
sottile,
seducente.
 
Se vedessi da altri occhi,
quante cose sarebbero inutili,
e quante altre sepolte come scheletri.
Abbiamo visto una bella vita che è una bella morte,
danze di morti che sorridono,
che non si soffermano.
 
E’ così che chi desidera il domani,
come un giorno che si alterna all’altro,
senza alcun valore,
camminando a testa bassa,
un passo dopo l’altro,
trema dentro.
 
E’ così che chi si dichiara sereno,
non è più sereno di un folle perso in se stesso.
La polvere copre gli spazi,
dà l’impressione di poter invecchiare i ricordi,
renderli ancora più distanti,
di quanto già non siano.
 
E’ questo l’uso del tempo?
E’ questa la miserabile attesa?
 
Chi può spiegare cosa sia vivere?
 
Tante Veneri imbellettate raccontano di neve e di doni.
Tante Veneri merlettate piangono menzogna.
 
E’ così che si deride,
con due dadi stretti in un pugno,
poche parole dimesse,
un tre ed un cinque,
batte un due ed un quattro.
 
Un gioco dei ruoli
che sa di vergogna.
 
Tutto sa di vergogna.
Mentre trema dentro.
 

Piove

Posted in Senza categoria on 25 aprile 2010 by stesis83
 
 
 

Piove se pensi e se non esisti
piove se c’e’ il sole dentro di te
piove se piove e piove sempre
piove se piove dentro te…

Piove se tutto ti torna in mente
piove se parli e se non pensi
piove se piove se sei fuori o dentro
pioggia non guarda in faccia…

Piove se piove…

Piove comunque se vinci o perdi
piove se piangi se gridi lamenti
piove se sei bella piove se piove
piove sui vivi e i morti

Piove se piove…

                                                                                             TESTO DEI PROZAC+

 

 

 

Piove se ridi,piove se piangi,piove se fingi,piove se sei vero,piove se muovi,piove se resti,se vivi.

Piove se piove.

Ma non piove mai veramente.

No,non piove se preghi. Se,in fondo, speri.

Non piove se paghi. Perchè ,prima o poi, chi semina male raccoglie male.

Non piove se scrivi, se sogni, se vali.

Non piove, no, non piove. Nemmeno se crolli.

Non piove perchè il fuori è altrove. L’amore è altrove.

Non senti. Non ascolti. Non cerchi. Non vedi. Non sai.

Ma sai,vedi,cerchi,ascolti,senti.

Tu sai che io so. E Viceversa , sappiamo –

Che sei solo un falso. Nemmeno d’autore.

Il tempo non è amico fedele.

Non c’è alcun valore in questo mondo che non venga calpestato.

Tu sai che io so. E viceversa,sappiamo.

Che sei come l’impiccato.

Che nasconde il collo per non dire che è condannato.

Che nasconde il segno. In superficie.

Il tempo non aiuta chi si crede furbo.

Non c’è alcuna ragione per dirsi salvi.

In fondo, piove.

Su tutto.

Un minuto per sempre

Posted in Senza categoria on 25 aprile 2010 by stesis83
 
 
 

un minuto come un’ ora come un giorno o forse piu’
un minuto anche stasera per dimenticare
un minuto un minuto per sempre…
un minuto per reagire con la testa o il cuore
un minuto per odiare e non perdonare piu’
un minuto un minuto per sempre…

un minuto di silenzio l’occhio si illuminera’
un minuto per favore per rimuovere il male
un minuto per pensare alla morte e ridere
un minuto un minuto per sempre…

un minuto come un ‘ora come un giorno o forse piu’
un minuto anche stasera per dimenticare
un minuto ancora uno e poi m’addormentero’
un minuto un minuto per sempre…

                                                                                              PROZAC+

E’ inutile

Posted in Senza categoria on 23 aprile 2010 by stesis83
 
 
 
E’ davvero inutile, pensare che qualcosa possa cambiare in un mondo fatto male…

La Terra

Posted in Senza categoria on 21 aprile 2010 by stesis83
 
 
 
 
 
 
ho sollevato il capo e ho guardato in alto,
il mio sguardo non è offuscato da ceneri,
ho imparato a stringere i pugni,
le mie mani non sono foglie secche,
è questo che voglio dire,
solo questo.
 
Ho vibrato nel gelo di un abbraccio,
ho creduto a troppe cose,
missili di parole,
proiettili di sorrisi,
era tutto falso,
tutto studiato.
 
Ora io lo so cosa è il sole,
non è ciò che ci fanno credere,
è un cerchio di fuoco,
che brucia il cuore.
Ora io lo so cosa è il male,
non è un Satana sotterraneo che striscia,
ha un volto, un nome, sorride pure,
ma niente dura,
nemmeno il riso,
niente dura,
nemmeno il sogno.
 
Non mi inganna più,
può cambiare nome,se vuole.
Non mi inganna più,
può cambiare veste,se vuole.
Non mi inganna più,
può cambiare volto, se vuole.
 
Tutto è così patetico,
il misero passo di un cammino vacuo,
come sarà bella la libertà da invertebrati,
che gusto avrà la terra?
 
Lei vortica.
Lei giace.
Lei mormora.
Lei geme.
Lei è come un fiore che lento muore.
Ma Muore.
 
Lei corre.
Lei grida.
Lei scivola.
Lei vigila.
Lei è come una nube che lenta svanisce.
Ma Svanisce.
 
E’ tutto questo la Terra.
 
La Terra mi ha amato,
mi ama,
mi brama,
mi ricopre,
e io sono quel morente che non può farne a meno,
che scava il fosso,
con gioia.
 
La Terra è la madre,
il suo ventre è la culla,
noi umilmente imploriamo,
di ritornare.Rivivere.
 
Il morbo sottocute,
ciò vorrei essere,
il marmo freddo come la sua guancia,
ciò vorrei essere.
 
La Terra è la madre,
io la riconosco,
è la sola che potrei mai amare,
la Terra è la mia sposa,
e io sono l’altra Sè.
 
Da Terra a terra.
 
L’immagine è indelebile.
 
Eterna.
 
Ritorno alla Terra.
 
 

Stupenda!!! :)

Posted in Senza categoria on 12 aprile 2010 by stesis83

Ora sono sicura che la gente sia pazza

Posted in Senza categoria on 9 aprile 2010 by stesis83
Credo sul serio che la gente sia pazza. Ogni giorno ne vedo tanti, di vari generi. Con tutti quei volti che alla fine sono uguali. Si, fatti cu u stampino, direi.
Mi chiedo: perchè? perchè se Dio esiste, qualcuno ancora ci crede, non se li porta via? in un mondo migliore. E non sto parlando di morte. Un mondo fatto ad hoc, in un limbo per i deficienti. Ecco quello è il posto giusto. Ma tanto, Lui verrà.. a giudicare i vivi ed i morti..così dicono.  Per fortuna che qui in questa terra di vivo c’è solo Berlusconi con la sua faccia di plastica. Perchè tutto il resto è proprio morto. Un’Italia annoiata, composta da gente che ama solo se stessa, che per egoismo venderebbe pure la madre. Che per un colpo di lingua o un pò di umore di figa.. brucerebbe amicizie.  E’ così che si fa.
Che schifo. Il bello è che imbrattono i giorni con il loro passo. Lasciano scie di lumaca.  Non se ne rendono nemmeno conto, ma se magari qualcuno si degnasse di crescere? no mai. perchè mai..crescere? è troppo difficile.  Poi le domande, che si pongono, che mi pongono, che ci pongono.. ma sono domande da farsi? sono domande di che tipo? domande lecite? domande sincere? domande nere? avrei dovuto nascere totalmente cretina, per non capire e vedere. Per non intuire.
Invece niente, i miei genitori si sono sforzati e hanno generato un essere mediamente intelligente che ha vissuto abbastanza per non farsi pigliare palesemente per il culo.
E vabbè, lo ammetto, qualcuno c’è riuscito  a farmela sotto il naso ugualmente.. ma che c’è da fare? questa speciale tipologia di persona furba non posso arginarla.. credo non potrebbe arginarla nemmeno Gesù Cristo dinanzi al Paradiso.
Comunque il mio augurio di andare in un posto migliore , non è detto con cattiveria, per carità.. anzi mi preoccupo per questi strani ibridi che non hanno una gabbia abbastanza grande in cui vivere e allora tentano di ampliarla.  Ma perchè, che c’è di male? disponiamo di gabbie più grandi, super accessoriate, perchè non usarle? USIAMOLE!!!  per fortuna che l’ironia non manca  però Oh Signur ! spero di non dover mai più ritrovarmi davanti gente del genere. No. Stop alle telefonate, chiudiamo il televoto. Chi vogliamo eliminare ?
 
Ora, ammettiamo che io sia malpensante solo per un istante, però.. oggettivamente… che senso ha tutto questo girare le carte? se spostiamo il due di bastoni e lo mettiamo tra la donna e il cavaliere.. cambia qualcosa? e se invece mettiamo il 5 di spade vicino il 3 di coppe? bò.. mi fanno paura quasi. Calcolatori , manipolatori,bastardi dentro. Scioccante.
Ho sempre sostenuto che i nodi vengono sempre al pettine. Ed è la verità.  Non si può nascondere niente per sempre.  E la gente omertosa mi fa schifo.
Ciò che rende la Sicilia una terra da vacanza ma non da vivere è proprio questo.  La gente è omertosa, chiusa di testa, ignorante all’ennesima potenza, che si accontenta , che vive di clientelismo, che non lotta mai per far cambiare niente.. che pensa solo alle grandi cazzate.. che pensa che l’amore sia 5 sillabe scritte di fila, che l’amicizia sia uscire una sera e parlare sempre delle stesse cose umilianti.
Se è questa la Sicilia… meglio andarsene! Perchè non vado via? vado vado 🙂
Tra qualche anno, devo vedere il film , la pellicola, le immagini che oggi sono così celate. E sarà divertente. Molto.
Che poi mi chiedo.. come si fa a cambiare totalmente la versione delle cose? le interpretazioni , gli incastri. Niente , è inutile . Come sbattere la testa al muro o sottoporsi ad elettroshock non potrebbe minimamente migliorare certi casi patologici.
 
E pensare che me ne ritrovo due o tre al giorno al Servizio.. mi fa rabbrividire. Ma come si fa a far cambiare persone che non vogliono cambiare?
Come si fa a far capire che dal labirinto si può uscire? ecco perchè poi si dice che gli A.S sono tutti frustrati.. ovvio.. se l’utente ha la testa dura come un mattone cosa ci vuoi lavorare a fare? Mia madre dice.. chi nasce tondo non muore quadrato. SANTA DONNA!
è la verità.. l’intelligenza non si acquista al supermercato.. la volontà di migliorarsi nemmeno. Se si vuol restare sempre gli stessi, se si vuole essere dei perfetti ebeti.. nessuno può impedirlo. Ognuno ha la sua strada. Ognuno ha il suo destino. Niente di più vero.
 
che poi c’è chi parla di follia come se fosse una componente che la rende interessante o unica.  quel genere di follia non ha nulla a che fare con il fascino.
Quel genere di follia è un pò forzata..è il voler sfuggire a se stessi. E’ il cercare nell’iperattività l’illusione di essere vivi sul serio. Fa male , lo so. Fa male, fare i conti con se stessi. Ma prima o poi.. per tutti giunge quel momento. Per me è giunto nel 2001 e da allora so perfettamente chi sono.
il 2010 è forse quello di qualcun altro? mi dispiace. Mi dispiace che la gente sia pazza,deserta, annoiata, mediocre, inebetita. 
 
Vabbè ma c’è Silvio che ci salverà  ahahahha perchè Silvio c’è…
 
Oh Signur!!! Pietàààààààààààààààààààààààààààààààà 🙂